Ristorante San Zeno di Montagna


Menù

  • Menù

    Menù Costabella


    appetitoso assortimento di piatti tradizionali e 

    tipici della cucina del Monte Baldo, 

    è studiato per soddisfare anche i palati più raffinati.


    Scopri
  • vino

    Ad accompagnare i nostri piatti, 

    la piccola cantina con vini tipici del 

    territorio italiano da degustare, 

    assieme alla piacevole

    cornice del Lago di garda


  • Ristorante a San Zeno di Montagna

    Ristorante a San Zeno di Montagna

    Il primi piatti della tradizione


    Il ristorante ospitato dall'Hotel Costabella è molto elegante, arredato con stile e sobrietà. Le luci, calde e accoglienti, donano un’atmosfera molto suggestiva, la quale favorisce un’esperienza gastronomica di grande valore. Il ristorante a San Zeno di Montagna conta centosettanta coperti, cento situati all’interno e settanta in un’affascinante terrazza panoramica. Il menù è davvero completo e in grado di soddisfare il palato più esigente. Non mancano piatti di caratura internazionale, tuttavia abbondano le pietanze della cucina locale, una tra le più apprezzate d’Italia, soprattutto per quanto riguarda la cucina di terra. Si segnalano le specialità a base di marrone DOP di San Zeno, alimento molto gustoso, ricco e versatile: se ne ricava un particolare tipo di pane ma anche la pasta, i dolci e la polenta. Tra i primi piatti più apprezzati spiccano i ravioli di zucca con gli amaretti.


    Molto particolare è il ripieno, composto dalla polpa di zucca, il parmigiano grattugiato, la cipolla, l’uovo, la mostarda di frutta e gli amaretti sminuzzati. La salsa è piuttosto semplice e viene preparata con il burro e la salvia. La pasta, infine, deve essere realizzata con la farina 00, i rossi dell’uovo e il sale. È un primo piatto molto ricco, premiato dalla presenza di ingredienti molto diversi tra di loro i cui sapori si valorizzano reciprocamente. Un altro primo molto richiesto è rappresentato dalle pappardelle al tartufo del Baldo. Una pietanza in grado di soddisfare i palati più raffinati, che si fregia di materie prime di grande qualità. La ricetta è semplice ma in grado di valorizzare gli ingredienti come pochi. Il tartufo, e più specificatamente quello del Baldo, si abbina alla perfezione con i sapori delicati e in particolare con le pappardelle. Il tartufo viene affettato in lamelle molto sottili e passato in una padella con l’olio e il burro precedentemente riscaldato. Infine, si fa saltare la pasta e si amalgama il tutto.

  • Le specialità di carne

    Le specialità di carne

    Il ristorante a San Zeno di Montagna eccelle anche nella preparazione dei secondi. Si segnala, da questo punto di vista, un ottimo capriolo al vino rosso. Gli ingredienti comprendono il filetto di capriolo, un bicchiere di ottimo rosso, le bacche di ginepro, il burro, il pepe, il sale. Si fa marinare la carne per tre o quattro ore con il vino, il ginepro e il pepe in grani. Una volta scolato, viene pepato e salato.


    Nel frattempo, si riscaldano olio e burro in un tegame e vi si fa rosolare il filetto, avendo cura di fare dorare bene entrambi i lati. Si aggiunge l’acqua della marinatura e si lascia cuocere per una decina di minuti. Il capriolo viene infine arricchito dalla salsa presente nel fondo di cottura e opportunamente ristretta. Il menù comprende anche alcuni secondi a base di Garronnese, una razza bovina tipica del veneto. È una carne molto pregiata in quanto caratterizzata da fibre muscolari molto sottili, le quali donano morbidezza e gusto. 


    Il contenuto di grasso è minimo in quanto la razza consuma di per sé molto energia. La Garronese offerta dalla struttura di San Zeno rappresenta una sicurezza, poiché i produttori cui fa riferimento rispettano il capitolo di produzione redatto dagli associati della filiera – il cui compito è garantire la qualità della carne. Gli animali, infatti, vengono alimentati con prodotti secchi quali il mais, l’orzo, la soia biologica, la polpa di barbabietola e fieno di foraggio.

Gallery-Ristorante